recensioni


MAGNETIC FIELDS


I Magnetic Fields, nel corso dei primi anni ’90 si sino imposti per il loro folk melodico ricco di arrangiamenti surreali.


In The Wayward Bus, del 1992, brillano gli accenni sinfonici di Lovers From The Moon, non privi, comunque, di certi strali folk-psichedelici anni ’60.


Dopo i primi lavori interlocutori, Holiday, del 1993, si impone per la delicatezza degli arrangimenti e delle melodie in brani come The Flower She Sent And The Flower She Said She Sent, che contiene forse la loro melodia più memorabile.


Get Lost, del 1995 contiene The Dreaming Moon, che sposa magnificamente la new wave anni ’80 con il folk e la musica d’autore seguendo un esperimento già compiuto dai Red House Painters


DISCOGRAFIA


The Wayward Bus (1992) ***


Holiday (1993) ***


Get Lost (1995) *** ½