recensioni


LOVE


I Love realizzarono nella seconda metà degli anni sessanta alcuni dischi di psichedelia melodica, con strumentazioni barocche e jazzate.


Forever Changes, del 1967, è quello che riesce al meglio a mediare queste istanze. In Andmoreagain, un lieve suono della chitarra accompagna il canto mai così soffuso e confidenziale, mentre gli archi disegnano parabole più sognanti che oniriche. Alone Again Or ha peraltro un che di cantautorale, ma il piglio è quello di un brano antesignano del progressive, valorizzato da un ottima sezione di fiati.


DISCOGRAFIA


Forever Changes (1967) ***