recensioni


GONG


Dopo gli inizi con i Soft Machine , il progetto di una band di musica progressive, ma fortemente imparentata con l’arte zappiana, fiorisce e, a partire dagli anni ’70, regala una serie di interessanti album di rock alternativo.


I primissimi lavori, in verità, sembravano più che altro delle incerte riletture dell’ acid-rock californiano , ma la trilogia Radio Gnome Invisibile, a partire dal 1973, crea una commistione fra lo space-rock e le fanfare zappiane.


In verità, il sound della band spazia fra il jazz e l’hard-rock, passando per certe aperture melodiche ed altre elettroniche. Ma si possono intuire persino i ritmi della futura new wave.


Nel primo episodio, datato 1973, l’opera indulge più sul collage zappiano, mentre nel secondo si traduce in una forma canzone più accessibile.


In You, del 1974, invece si assiste in un recupero dello space-rock a scapito dei collage .


DISCOGRAFIA


You (1974) ***



Home